La Var serve, Valencia-Barcellona ce lo insegna

La Var serve, Valencia-Barcellona ce lo insegna

loading...

La Var serve. Punto. E, sinceramente, non riesco a capire chi ancora sostiene che la tecnologia nel calcio non sia utile. Prendete Valencia-Barcellona, uno dei tanti esempi che potrei fare. La partita di Liga di ieri è soltanto la punta dell’iceberg. Finita 1-1, poteva terminare con una vittoria dei blaugrana. Eh già perchè sullo 0-0 Messi effettua un tiro che, stampandosi sulla traversa, rimbalza in terra almeno 20 centimetri oltre la linea di porta. Gol? Macchè, l’arbitro non ha visto e quindi nada, semplice traversa.

Valencia-Barcellona solo la punta dell’iceberg

In Liga non c’è né la Gol Line Technology né la Var. Succede, dunque, che l’arbitro non convalidi questo gol (palla dentro di almeno 20 centimetri). Ora chiedo a tutti i difensori de “L’errore umano va accettato”: se venisse segnato un gol dalla vostra squadra in questo modo, e non venisse convalidato, come reagireste?

(5)

Comments

commenti

Facebook Comments